Attività di ricerca

1. SAMUR ha contribuito economicamente alla creazione del Centro di Ricerca Biomedica Applicata (CRBA).
Il CRBA è un laboratorio di ricerca a carattere multidisciplinare di tipo aperto, ideato con le finalità di accogliere, soddisfare e integrare le esigenze dei diversi gruppi di ricerca presenti all’interno del Policlinico S. Orsola. In questo modo, i Team di Ricerca delle diverse Unità Operative del Policlinico sono in grado di ottimizzare le risorse a disposizione, superando l’eccessiva frammentazione del know-how e delle strumentazioni a disposizione dei singoli laboratori di ricerca.
Assieme al Dipartimento di Medicina Interna e al CRBA, SAMUR ha avviato una ricerca triennale sui tumori della prostata e del fegato al fine di trovare parametri prognostici delle neoplasie definendone l’approccio terapeutico più adeguato. La ricerca è stata finanziata dalla Fondazione Carisbo.

2. Tra il 1999 e il 2001 SAMUR ha sostenuto e cofinanziato due progetti pluriennali di ricerca promossi dall’Ateneo di Bologna per la valutazione della Qualità della Vita legata alla salute di pazienti con patologie prostatiche al fine di ottenere informazioni più accurate per l’assegnazione di terapie adeguate. Nell’ambito di questi progetti è stata istituita una borsa di studio triennale per un consulente psicologo. Dalle prime analisi è stato evidenziato che la funzionalità sessuale risulta l’aspetto maggiormente colpito dalla presenza di CA prostatico. In altre parole i soggetti affetti da questa neoplasia hanno una qualità della vita, per quanto riguarda la sfera sessuale, significativamente inferiore rispetto non solo a soggetti sani ma anche rispetto a soggetti affetti da altre patologie.

3. Nel 2000 SAMUR ha cofinanziato un importante progetto ministeriale (MURST), di durata biennale, per la ricerca sulla biologia di crescita della neoplasia prostatica, nell’ambito del quale è stata istituita una borsa di studio per un biologo molecolare.
I risultati di tali studi sono stati inviati alla rivista americana ”Cancer Research” per una pubblicazione.

4. A partire dal 2004 ha preso il via un progetto di ricerca scientifica finanziato dalla SAMUR riguardante nuove tecniche di imaging nella diagnostica avanzata del carcinoma prostatico.
I risultati di questa ricerca scientifica, pubblicati su importanti riviste scientifiche di settore, hanno mostrato come la Spettroscopia di Risonanza Magnetica e la PET/ TC con Colina siano metodiche di grande importanza nella diagnosi del tumore prostatico. In particolare la Spettroscopia di Risonanza Magnetica è risultata di grande ausilio nella fase diagnostica del tumore e, in qualche caso, ha permesso di risparmiare biopsie prostatiche invasive ai pazienti, mentre la PET/TC con Colina è risultata di grande ausilio nello studio della malattia residua dopo prostatectomia.
La ricerca è stata co-finanziata dalla Fondazione del Monte di Bologna e Ravenna.

5. A partire dal 2009 inizierà un progetto di ricerca scientifica finanziato dalla SAMUR in collaborazione con il laboratorio Biomolecolare dell’Anatomia Patologica del S. Orsola diretta dal Prof. W.F. Grigioni, riguardante la ricerca delle metastasi occulte linfonodali nei pazienti sottoposti a prostatectomia radicale per neoplasia prostatica.
Questo studio, che utilizzerà metodologie diagnostiche raffinate e d’avanguardia, permetterà di identificare le micro metastasi linfatiche da carcinoma prostatico che sfuggono alle analisi convenzionali e consentirà di comprendere meglio la biologia del tumore e di offrire trattamenti più mirati e precoci ai pazienti.
La ricerca è co-finanziata dalla Fondazione del Monte di Bologna e Ravenna.attività di ricerca.

2016-09-21T22:25:15+00:00